Fallimento del Como Domani c’è l’appello
Pietro Porro (Foto by Cusa)

Fallimento del Como
Domani c’è l’appello

A Milano si discute il ricorso, ma la sentenza dovrebbe poi arrivare la prossima settimana

Fallimento Como, si avvicina un’altra puntata importante. Quella del ricorso in Corte d’Appello al Tribunale di Milano, la cui discussione è in programma domani.

Poco meno di tre mesi dopo la sentenza che il 25 luglio ha consegnato la società nelle mani del curatore fallimentare. Molto riserbo da quel giorno è stato mantenuto da parte dei soci, che dopo i primi commenti a caldo non hanno più rilasciato alcuna dichiarazione pubblica.

L’intervento di Porro e soci si è manifestato nel pagamento degli stipendi per la parte di loro competenza, ovvero sino alla data del fallimento. Per tutto il resto, compresi i lavori allo stadio, è intervenuto l’esercizio provvisorio.

La sentenza dei giudici milanesi è attesa non immediatamente, potrebbe arrivare la settimana prossima. Se la decisione in primo grado verrà ribaltata, la società tornerà in mano ai vecchi proprietari.

In caso contrario per metà novembre si terrà l’asta per mettere in vendita la società, operazione che il curatore vorrebbe concludere per fine novembre. Il destino del Como si conoscerà dunque davvero a brevissimo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA