Basta con le chiamate a casa  Ora Tavernerio usa Telegram
Uno smartphone davanti al municipio di Tavernerio (Foto by Stefano Bartesaghi)

Basta con le chiamate a casa

Ora Tavernerio usa Telegram

Va in pensione l’alert system del Comune che era basato sulla rete fissa. I messaggi arriveranno sugli smartphone e anche con i classici sms per chi è meno “tecnologico”

Vecchio e caro alert system addio. Il sindaco Mirko Paulon archivia definitivamente il sistema di avviso ai cittadini, attivato dal suo predecessore, Rossella Radice, e opta per le più moderne applicazioni sugli smartphone.

Chi vorrà avere comunicazioni urgenti, avvisi, allerta e informazioni che il Comune deciderà di diramare a tutta la cittadinanza dovrà scaricare la app Telegram, che d’ora in poi sarà lo strumento privilegiato dal Comune per parlare direttamente con tutti i concittadini.

La novità è stata spiegata al termine dell’ultimo consiglio comunale dallo stesso primo cittadino: «Abbiamo deciso che il sistema precedente non andava più bene per diversi motivi – ha sottolineato Paulon – In primo luogo per i costi: utilizzando comunicazioni dirette su rete fissa costava circa quattromila euro all’anno per il Comune».

«Inoltre - aggiunge - chiamava tutti allo stesso orario sul fisso, non tenendo conto delle tante persone che magari durante il giorno sono fuori per lavoro e che quindi non ricevevano immediatamente la comunicazione».

E ancora: «Inoltre bisogna tener presente che ormai sempre più gente utilizza la telefonia mobile e non ha più nemmeno il telefono fisso in casa. Per questi motivi abbiamo deciso di affidarci al nuovo sistema».

Tutti i dettagli sul nuovo servizio sul giornale in edicola martedì 3 ottobre.

© RIPRODUZIONE RISERVATA