Blitz della polizia, catturato un pericoloso evaso
La polizia ha catturato il latitante a Luisago (Foto by Carlo Pozzoni)

Blitz della polizia, catturato un pericoloso evaso

L’operazione in una villetta di Luisago. L’uomo, un albanese, era fuggito con due complici da Rebibbia nell’ottobre scorso

È stato catturato dalla polizia a Luisago uno dei tre detenuti che lo scorso 27 ottobre 2016 riuscirono a evadere dal carcere romano di Rebibbia calandosi grazie a delle lenzuola arrotolate dopo aver segato le barre della cella.

L’operazione è stata condotta dalla Squadra mobile di Milano e Roma, in collaborazione con il Nucleo Investigativo Centrale della Polizia Penitenziaria, nell’ambito di un’indagine coordinata dalla Dda della procura di Roma.

La cattura è avvenuta dopo una lunga indagine e un appostamento cominciato già nel tardo pomeriggio con oltre una decina di agenti che aveva circondato con discrezione e in silenzio la palazzina. Fino a quando l’evaso non è caduto nella rete.

I tre detenuti, tutti uomini di nazionalità albanese, erano evasi attorno alle 3,15 del mattino calandosi con delle lenzuola blu arrotolate e legate ad alcune scope all’altezza di una garitta in un luogo dove, in passato, si sono registrate altre evasioni.

I tre evasi erano Mikel Hasanbelli, 38 anni, in carcere per sfruttamento della prostituzione e traffico di droga con fine pena nel 2020, Ilir Pere, 40 anni, condannato per traffico di droga e armi e per tentato omicidio con fine pena nel 2041, e Basho Tesi, 35 anni, condannato all’ergastolo per omicidio, armi e sfruttamento della prostituzione.Per sfuggire ai controlli avevano messo dei fantocci nei letti, coprendo con indumenti appesi il varco creato segando le sbarre della finestra.

© RIPRODUZIONE RISERVATA