Case vuote per le ferie, arrivano i ladri  Appartamenti sottosopra a Lipomo
Il complesso di abitazioni al termine di via Belvedere preso di mira dai ladri

Case vuote per le ferie, arrivano i ladri

Appartamenti sottosopra a Lipomo

Doppia incursione in via Belvedere in pieno giorno: bottino scarso e tanti danni. La rabbia dei derubati: «Hanno rovistato dappertutto, hanno violato i nostri ricordi»

Periodo di ferie e i ladri prendono di mira gli appartamenti disabitati. E devono aver avuto tutto il tempo per agire indisturbati i malviventi che ieri, in pieno giorno tra le 10,30 e le 17,30, hanno messo a soqquadro due appartamenti in via Belvedere al civico 522, in fondo alla strada. A fare la scoperta di quanto accaduto è stato un uomo di 26 anni il quale, al rientro dal lavoro, alle 18,30 circa, ha trovato la porta di accesso aperta e tutti gli ambienti della casa messi sottosopra.

Ieri la casa era disabitata e approfittando di questa circostanza i ladri hanno avuto campo libero e hanno rovistato dappertutto a caccia di refurtiva. Non hanno trovato oggetti di valore. Prima di uscire i malviventi hanno adocchiato le chiavi dell’auto dell’uomo, che era parcheggiata davanti casa, appese ad un portachiavi. Le hanno usate per aprire l’auto e rovistare al suo interno. Hanno trovato il cellulare del ragazzo. L’auto è stata poi richiusa e le chiavi sono state riposte come se nulla fosse accaduto.

Uno degli ambienti lasciati a soqquadro

Uno degli ambienti lasciati a soqquadro
(Foto by Pasquale Sarracco)

I malviventi hanno anche utilizzato una scala per accedere dal bosco vicino all’appartamento confinante: anche in questo caso hanno rovistato dappertutto. A quanto sembra, non è stato trafugato nulla di particolare valore. Comunque sarà poi il proprietario, al suo rientro a fare un esatto inventario dei propri beni.

Tornando al primo furto, questo lo sfogo della madre del 26enne, profondamente amareggianta per quanto accaduto:. «Abbiamo subito fatto denuncia ai carabinieri di quanto accaduto. I ladri hanno messo in subbuglio la camera di mio figlio , un ragazzo lavoratore. Hanno rovistato dappertutto. Hanno violato la nostra proprietà alla ricerca di oggetti di valore o di oggetti facilmente smerciabili. E poi non contenti sono andati a far visita pure da mio fratello».

Altri dettagli sul giornale in edicola sabato 5 agosto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA