Casnate manca un certificato   Partite di basket a porte chiuse
Il Palasampietro resterà desolatamente vuoto anche stasera

Casnate manca un certificato

Partite di basket a porte chiuse

Anche stasera l’accesso agli spalti del Palasampietro sarà vietato al pubblico

Porte chiuse al pubblico al Palasampietro per le partite di basket. Non entrano né i 2000 spettatori come da capienza, né i 99 ingressi attualmente derogati dal Comune di Casnate con Bernate (deve essere rinnovato il certificato di prevenzioni incendi per riottenere la piena agibilità) guidato dal sindaco Fabio Bulgheroni.

Era già successo due settimane fa nella prima gara della stagione, tra Antoniana Como e Verano Brianza per il campionato maschile di Promozione, quando gli arbitri non consentirono l’accesso degli spettatori (fuori anche i genitori dei giocatori). Nella “cattedrale” del basket, si gioca nel silenzio.

Stasera quindi si replica con le porte chiuse per Antoniana Como-Pallacanestro Cernobbio sempre di Promozione (ore 20.45). Salvo novità dell’ultima ora, poi, sabato saranno off limits al pubblico Antoniana-Cermenate per l’Under 16 maschile (ore 18) e Antoniana-Cucciago Bulls di Prima Divisione (ore 20). E così le successive partite anche delle altre società.

La beffa è che, diversamente da altri campi come quelli di Cavallasca, Ponte Lambro e via Giussani a Como, dove la Fip vieta l’accesso degli spettatori per motivi di sicurezza perché devono essere svolti dei lavori di messa a norma, per il Palasampietro invece manca semplicemente un documento cartaceo: il certificato di capienza. Che attesti una capienza qualsiasi, in questo caso quella dei 99 ingressi (tra pubblico e squadre).

I dettagli su La Provincia in edicola giovedì 19 ottobre

© RIPRODUZIONE RISERVATA