Como: denuncia dei B&B  «Recensioni bufala. Volevano soldi»
Turisti in coda alla funicolare (Foto by archivio)

Como: denuncia dei B&B

«Recensioni bufala. Volevano soldi»

La titolare di un paio di case vacanza sul lago.«Un’agenzia le vende promettendo più prenotazioni».Tripadvisor: «Una truffa, noi controlliamo tutto»

È definito come un servizio di marketing innovativo ed efficace, ma ha tutti i contorni di una truffa on line. Nel mirino ci sono bed&breakfast, case vacanze, ristoranti, tutte le attività che possono ottenere clienti attraverso Tripadvisor, il portale web di viaggi che pubblica le recensioni degli utenti.

La proposta è semplice: pagare recensioni positive per aumentare le prenotazioni. Il tutto confezionato con un sistema da pacchetto pubblicitario: quindici o dieci o cinque giudizi positivi ad un prezzo concordato. «Quando ho ricevuto la mail con la proposta di aumentare i miei clienti ad un indirizzo che non utilizzo per questo lavoro mi sono incuriosita. Come hanno fatto ad arrivare alla mia mail? E soprattutto, valutando la proposta mi sono indispettita sulla modalità: recensioni fatte senza vedere le mie case vacanze e scritte dietro compenso?»

Giovanna Galeazzi è titolare di due monolocali a Blevio qualificati come “case vacanze” e nel mese di febbraio ha ricevuto quattro volte la stessa richiesta. «L’ho segnalata in questura e anche alla Polizia postale. Alle domande il portale web Tripadvisor risponde con una nota rassicurante: «Siamo davvero attenti a far sì che le recensioni e i contenuti del sito siano il riflesso accurato di ciò che i viaggiatori troveranno».

© RIPRODUZIONE RISERVATA