Como, slitta il cantiere contestato Ma solo per la pioggia
Traffico tutto sommato scorrevole, ieri, grazie alla pioggia che ha scoraggiato gli spostamenti. Oggi dovrebbe slittare l’asfaltatura a Rebbio

Como, slitta il cantiere contestato
Ma solo per la pioggia

Probabile rinvio dell’asfalto in via D’Annunzio. Avrebbe portato altri ingorghi all’ingresso della città

Piove ed è quasi certo il rinvio delle asfaltature in via D’Annunzio. Per il traffico resta critico l’imbuto in via Paoli e l’accesso al ponte del Lavatoi e alla rotatoria dell’alambicco.

Da questa mattina fino al 17 novembre, dalle 9 alle 17, dovevano partire i lavori di asfaltatura sulla strada che dalla grande rotatoria della Varesina porta verso Prestino. Un senso unico fino a viale Rimembranza avrebbe provocato non poche ripercussioni sulla viabilità verso San Fermo, per un traffico cittadino già reso insopportabile dai cantieri di Camerlata.

«Viste le condizioni meteorologiche è probabile che i tecnici stamattina rinviino i lavori – così ragionava ieri sera l’assessore alla viabilità Vincenzo Bella – di solito quando piove non si asfalta. La decisione ultima però verrà presa alle prime ore dell’alba».

Secondo gli esperti di 3Bmeteo la pioggia a Como dovrebbe perdurare dal mattino fino al pomeriggio, soltanto nubi la sera e la notte, altri piovaschi invece sono attesi per domani fino a giovedì. Il senso unico in via D’Annunzio arriva in concomitanza con altri lavori, su tutti il restringimento di via Pasquale Paoli per permettere la posa di nuove tubature del gas, ma la città è stretta nella morsa del traffico dal ponte dei Lavatoi fino alle porte con Lucino e Grandate.

«Capisco, la contemporaneità di più lavori crea disagio – dice ancora Bella – ma l’arrivo della stagione invernale è ormai prossimo, c’è poco da fare, dobbiamo chiudere in fretta dei lavori importanti. Spero che anche i cittadini comprendano, se lasciamo aperti cantieri, opere e manutenzioni i problemi andranno a peggiorare fino alla prossima primavera. Già siamo in ritardo con diversi lavori e i rappezzi stradali, dobbiamo correre, il tempo stringe».

I ritardi però si sono accumulati, è possibile pensare a piccoli interventi temporanei per dare respiro alla viabilità cittadina, in attesa di trovare soluzioni di lungo periodo? «Sono non a caso in programma delle audizioni in Comune – spiega l’assessore – incontreremo a breve associazioni ed enti per ascoltare le idee di chi ogni giorno utilizza le strade comasche e di chi può pensare a progetti anche ambiziosi».

© RIPRODUZIONE RISERVATA