Colverde, oratorio a nuovo  Grazie a un benefattore
Un momento della cerimonia religiosa

Colverde, oratorio a nuovo

Grazie a un benefattore

Inaugurato con una cerimonia alla quale era presente Stefano Zamperini ordinato diacono

Rimesso a nuovo l’oratorio della parrocchia di San Giovanni Battista, a Parè.

La ristrutturazione è avvenuta grazie alla generosità dei fedeli e soprattutto di un benefattore che ha donato una cifra molto importante. La cerimonia religiosa di intitolazione al Sacro Cuore è stata officiata da Stefano Zamperini, di Fino Mornasco, che insieme a Francesco Orsi, di Sondrio, e Alessio Gandola, di Vignola di Bellagio, ha ricevuto dal vescovo Coletti, in cattedrale, l’ordinazione diaconale, primo gradino dell’ordine sacerdotale che tutti e tre riceveranno il prossimo giugno.

Il rito religioso è iniziato con la benedizione della statua del Sacro Cuore cui sono seguiti il taglio del nastro e lo scoprimento della targa con la scritta “Oratorio di Parè, fortemente voluto dal parroco Carlo Broggi, con unanime concorso dei parediensi realizzato nel 1964. Nell’anno santo straordinario della Misericordia con immutato amore e impegno dedicato al Sacro Cuore.

I dettagli su La Provincia in edicola lunedì 26 settembre

© RIPRODUZIONE RISERVATA