Luisago non aspetta Pedemontana  «Faremo noi le opere promesse»
Il parco giochi di via De Gasperi (Foto by Andrea Butti)

Luisago non aspetta Pedemontana

«Faremo noi le opere promesse»

Il Comune incassa l’ok della Regione alla realizzazione del parco giochi e dei marciapiedi: «Anticiperemo i 218mila euro che la società ci deve»

La Pedemontana ci mette troppo e così le opere di compensazione ambientali e Luisago se le fa da solo. Così entro l’anno sarà finalmente possibile ampliare il parco giochi tra il campo sportivo e il cimitero e costruire un collegamento pedonale tra via Volta e via Salvo D’Acquisto, all’altezza del cavalcavia autostradale.

Luisago, che non è uno dei paesi più danneggiati dal passaggio dell’autostrada, aveva stabilito di utilizzare 218mila euro per fare più bello il parco giochi vicino al municipio e per mettere in sicurezza il passaggio pedonale che da centro di Portichetto, zona farmacia, conduce oltre il ponte, verso le scuole.

«Abbiamo approvato un convenzione per prendere in carico noi tutti questi lavori – spiega il sindaco Adelio Frigerio, dopo il consiglio comunale che di lunedì sera – vuol dire che la progettazione e la realizzazione di queste opere finisce nelle nostre mani. Poi però Pedemontana salderà il conto di 218mila euro». Ma siamo poi sicuri che, con tutti i guai che ha passato negli ultimi due anni Pedemontana, fatti i lavori arriveranno anche i soldi?

«Non esageriamo, la convenzione è approvata dalla Regione, io metto la firma come la metterà il presidente di Pedemontana A ntonio Di Pietro – ribatte ancora Frigerio – sono esplicitate anche le modalità di pagamento. Sì, possiamo stare tranquilli, è un modo utile a velocizzare i tempi altrimenti eterni».

© RIPRODUZIONE RISERVATA