«Nuove strade alla rotonda di Lazzago?  Prima studiamo quante auto passano»
Caos traffico alla rotatoria di Lazzago (Foto by Archivio)

«Nuove strade alla rotonda di Lazzago?

Prima studiamo quante auto passano»

L’assessore di Como, Vincenzo Bella, interviene sul caos traffico da Grandate

Rotatoria dell’alambicco, Como frena i paesi della cintura: «Prima di costruire nuove strade serve un’analisi del traffico».

Dopo la soppressione del passaggio a livello della stazione di Grandate-Breccia i Comuni dell’hinterland di Como, il primo interessato è Grandate, si sono mossi per cercare di sciogliere il nodo della rotatoria dell’alambicco, punto che ora è gravato da un carico di traffico molto maggiore.

C’è un coinvolgimento degli enti pubblici e dei privati, alcuni centri commerciali lamentano un calo dei clienti, per trovare e costruire sbocchi alternativi.

«Su quella rotatoria in effetti si concentra un forte flusso di transito da e verso Como – così ragiona Vincenzo Bella, assessore alla mobilità del Comune capoluogo di provincia – però non esistono analisi puntuali per comprendere da dove provengono esattamente questi mezzi e verso dove sono diretti. Senza un’attenta indagine è prematuro pensare di realizzare viabilità alternativa».

Tutti i dettagli sul quotidiano La Provincia in edicola mercoledì 27 settembre 2017

© RIPRODUZIONE RISERVATA