Palasampietro, l’ennesima beffa  Gare di campionato a porte chiuse
Una gara al Palasampietro: dopo i fasti della Comense, gli spalti ora sono desolatamente vuoti

Palasampietro, l’ennesima beffa

Gare di campionato a porte chiuse

Manca ancora l’attestato di capienza e la prima gara è il 5 ottobre

Partite di basket a porte chiuse (cioè senza spettatori) al Palasampietro.

È l’ultima brutta notizia per le società che frequentano il palazzetto casnatese.

L’ufficio di verifica impianti della Federbasket lombarda, che da cinque anni ha stretto un giro di vite nei controlli sulle agibilità di tutti i campi della regione, ha infatti sollecitato il certificato di capienza del Palasampietro, che risulta scaduto addirittura dal 2009 (quando ancora era in concessione alla vecchia Comense, poi scomparsa nel 2012).

Dopo d’allora il glorioso campo nerostellato è stato regolarmente riomologato per disputare le partite, ma l’assenza dell’attestato di capienza è passata sotto traccia.

I dettagli su La Provincia venerdì 15 settembre

© RIPRODUZIONE RISERVATA