Pioggia sui boschi incendiati  «Adesso l’emergenza è finita»
Nei torrenti torna l’acqua: il pericolo roghi è scongiurato

Pioggia sui boschi incendiati

«Adesso l’emergenza è finita»

Tavernerio L’Antincendio della Protezione civile tira un sospiro di sollievo

A distanza di una settimana, il paese di Tavernerio torna a respirare: il pericolo rappresentato dall’incendio e il rischio di ripresa delle fiamme sono finalmente dietro le spalle. Così come è stato scongiurato il rischio di dissesto idrogeologico.

La perturbazione con le forti piogge, che ha imperversato da sabato notte, è stata accolta come una benedizione per gli oltre 250 ettari di bosco distrutti dall’incendio divampato nel pomeriggio dello scorso 27 ottobre.

Se le fiamme vere e proprie erano state spente entro il giorno di Ognissanti, fino a sabato pomeriggio era rimasto altissimo il rischio di riprese dell’incendio: la lettiera, il primo strato sotto il terreno rimaneva infatti surriscaldata e il rischio di riprese delle ceppaie era dietro l’angolo. I volontari dell’Antincendio boschivo della Protezione civile possono tirare un sospiro di sollievo.

I dettagli su La Provincia in edicola lunedì 6 novembre

© RIPRODUZIONE RISERVATA