Restituiscono il portafoglio trovato  Tre ragazzini: «Fatto il nostro dovere»
Due degli amici che hanno ritrovato il portafoglio: Gabriele Cattaneo e Luca Zanon

Restituiscono il portafoglio trovato

Tre ragazzini: «Fatto il nostro dovere»

I sedicenni di Cavallasca l’avevano raccolto per strada: conteneva 90 euro e documenti. Elogi dal proprietario, dalla polizia locale e dal sindaco: «Sono un esempio per tutti»

La storia è a lieto fine: tre sedicenni di Cavallasca, trovano un portafoglio lungo la strada provinciale che dal loro paese porta a San Fermo della Battaglia e lo consegnano negli uffici municipali, a Parè, Comune di Colverde. Paolo Denti, G abriele Cattaneo e Luca Zanon domenica sera decidono di andare a prendere un gelato alla Gelateria Lariana, a San Fermo della Battaglia.

Ci vanno in bicicletta ed è stato propri durante il viaggio di ritorno a Cavallasca che trovano lungo la strada provinciale il portafoglio.

«Arrivati all’altezza del distributore di benzina, in via San Fermo, a Cavallasca –afferma Luca Zanon- ci sorpassa una vettura transitando sopra un ostacolo . In un primo momento ci sembrava che la vettura avesse superato una buca, invece avevano centrato in pieno un portafoglio. Ci guardiamo negli occhi e decidiamo di raccoglierlo. Guardando dentro troviamo 90 euro e i documenti intestati a un residente a Gironico. Il giorno dopo portiamo il portafoglio in Comune a Parè, sede legale di Colverde».

A loro volta gli impiegati comunali lo consegnano agli agenti della Polizia locale con sede nell’ex palazzo comunale di Gironico, di via Roma, frazione di Colverde.

Il dirigente del comando della Polizia locale, Ernesto Palmeron i, individuato il proprietario l’ha convocato nella propria sede di via Roma e gli ha consegnato il portafoglio, color marrone e in pelle e tessuto, e tutto il contenuto: la patente di guida, la tessera Bancomat e la tessera Master Card della , la tessera sanitaria e la somma di 90 euro in banconote.

Senso civico lodevole dei ragazzi ammirato anche dal sindaco di Colverde, Cristian Tolettini. «Ci tengo a fare i miei complimenti -ha detto- per questo bellissimo gesto. Il fatto che arrivi da giovani penso sia un bellissimo messaggio di speranza per il futuro. Davvero bravi, bravi, bravi, anche a nome della comunità che rappresento». Elogi anche dal comandante della polizia locale e ovviamente dall’uomo che ha riavuto il portafoglio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti (7) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito. I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati. Accedi per commentare
ulCarlett
ul Carlett dei cavrètt de Piazza scrive: 03-08-2017 - 19:02h
Concordo con JB. Bravi i ragazzi che l'han fatto per senso civico e non per avere chissà quali elogi o premi. Oggi spesso si confonde il dovere con il diritto della cortesia pelosa per la quale tutto è permesso o lecito, sia in male che in bene.
Gabriella Sassella scrive: 02-08-2017 - 16:45h
Non è un eccezione. .. . Non dovremmo stupirci ma , sicuramente degno di nota . Bravi ragazzi , un plauso alle loro famiglie .
federico ghioldi scrive: 02-08-2017 - 15:53h
Per fortuna non tutti la pensano come JB.
paolo allievi scrive: 02-08-2017 - 13:23h
Chissà se ,almeno per gratitudine ,sono arrivati i soldi per un gelato.
Vedi tutti i commenti