San Carlo, restauro a costo zero  Cavallasca ringrazia gli svizzeri
Gli interventi di restauro da parte degli allievi della Scuola universitaria professionale

San Carlo, restauro a costo zero

Cavallasca ringrazia gli svizzeri

Gli stucchi del 1600 sono tornati all’antico splendore. I lavori degli allievi della scuola Supsi hanno permesso di recuperare quattro statue

Un cantiere scuola nella chiesetta di San Carlo a Cavallasca e in poco tempo il restauro a costo zero della bella chiesetta, immersa in un pittoresco scorcio paesaggistico, restituisce i volti e le fattezze delle quatto statue con i relativi putti (angioletti) e mensole.

Tutti stucchi della seconda metà del 1600 di Agostino Silva, scultore di Morbio, su cui i ragazzi della Scuola Universitaria Professionale della Svizzera italiana (Supsi), allievi del corso di laurea in conservazione e restauro, fanno pratica con la supervisione dell’insegnante Giovanni Nicoli e della restauratrice Eleonora Cicognetti.

I risultati del restauro sono strabilianti. Si è iniziato a lavorare all’oratorio di San Carlo nel febbraio 2016 si continuerà per i prossimi 2 o 3 anni.

Tutti i dettagli sul quotidiano La Provincia in edicola domenica 5 novembre

© RIPRODUZIONE RISERVATA