San Fermo, giunta rosa-verde  L’Urbanistica va a una donna
La seduta di insediamento del nuovo consiglio comunale di San Fermo della Battaglia (Foto by archivio)

San Fermo, giunta rosa-verde

L’Urbanistica va a una donna

Il sindaco Mascetti ha attribuito tutte le deleghe: alla Robba l’Edilizia e alla Orlando l’Istruzione. Ai diciannovenni Bursi e Gagliano lo Sport e la Cultura

Nominati gli assessori, due uomini e due donne, il sindaco della “nuova”, grande San Fermo Pierluigi Mascetti provvede a conferire le deleghe sia ai nuovi assessori della Giunta, sia ai consiglieri di maggioranza entrati a far parte del consiglio comunale nella quarta “era” dei suoi mandati alla guida del paese della Cintura comasca. E ci sono donne e giovani.

La prima donna che entra come assessore è Anna Orlando, alla quale il sindaco ha affidato l’assessorato alla Pubblica istruzione e i rapporti con tutte le realtà scolastiche (la Orlando è una professoressa in pensione) e inoltre anche la delega ai servizi cimiteriali.

A Chiara Robba invece è stato affidato l’assessorato di cui si era occupato per anni Burgassi: ovvero Urbanistica, edilizia privata ed anche l’incarico sulla sicurezza e la polizia locale.

Ci sono poi le altre deleghe conferite ai consiglieri: al diciannovenne Stefano Bursi viene riconfermato il ruolo già svolto nell’ultimo anno: ovvero Sport, qualità della vita e politiche giovanili, che porterà avanti insieme al capogruppo di maggioranza, il coetaneo Alessandro Gagliano, al quale Mascetti ha confermato anche la delega alla Cultura e all biblioteca.

A Paolo Pozzoli anche per i prossimi cinque anni viene affidata l’Ecologia, comprese le attività relative alla nettezza urbana e alla raccolta differenziata. A Lucia Borgesi, new entry in consiglio comunale, Mascetti ha delegato tutte le attività di supporto ai rapporti con le associazioni, allo sport e a cultura e biblioteca.

Tutti gli incarichi e le deleghe sul giornale in edicola venerdì 7 luglio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA