Traffico, i sindaci sulla Briantea «Ora il secondo lotto  della tangenziale»
L’ex statale Briantea nel tratto urbano di Lipomo: passano 45 mila auto al giorno

Traffico, i sindaci sulla Briantea
«Ora il secondo lotto

della tangenziale»

L’emergenza I sindaci di Lipomo, Tavernerio e Albese alle prese con una media di 45 mila veicoli al giorno «Dobbiamo insistere»

«Vogliamo la tangenziale come manna vitale». Questi i toni di sindaci e amministratori comunali dei tre Comuni maggiormente bersagliati dal traffico ormai insostenibile della Como-Bergamo.

Non solo una semplice posizione politica, ma un vero e proprio appello e grido di aiuto perché si proceda al più presto per realizzare il secondo tratto della tangenziale di Como. E non si tratta solo, come commentano all’unisono gli amministratori di Lipomo, Tavernerio e Albese con Cassano, di un caos momentaneo dovuto alla chiusura di via Rienza (causa pericolo frana della carreggiata), ma di un problema che sempre, anche in condizioni normali, attanaglia il territorio. Alberto Gaffuri, sindaco di Albese, Alessio Cantaluppi, sindaco di Lipomo, Paolo Lazzaroni, assessore ai lavori pubblici del Comune di Tavernerio confermano, Serve una soluzione

I dettagli su la Provincia in edicola giovedì 20 luglio

© RIPRODUZIONE RISERVATA