Assalto al campo per il falso spinello  La canapa scambiata per marijuana
La piantagione

Assalto al campo per il falso spinello

La canapa scambiata per marijuana

Binago, coltivazione legale che rientra in un progetto finanziato dalla Comunità europea. Il sindaco: «Per evitare il via vai abbiamo chiesto all’azienda agricola di recintare l’area»

Una piantagione di canapa sulla statale Briantea. Nulla di illegale, però, anche se all’apparenza può sembrare la ben più nota cannabis.

In realtà si tratta di una coltivazione di canapa da fibra, ammessa per scopi industriali, in particolare nel tessile e nella cartaria. Rientra in un progetto promosso dalla Comunità europea per la coltivazione della canapa sativa. Peccato, però, che la somiglianza con la ben più nota cannabis stia attirando l’attenzione di fin troppi curiosi e consumatori allettati dallo spinello a costo zero oltre che a chilometro zero.

Complice la posizione lungo la statale che porta a Varese, la vasta piantagione non passa certamente inosservata. Tutt’altro. Sta diventando, nella migliore delle ipotesi, un’attrazione. C’è chi va appositamente a vederla o, passando, accosta e si ferma a guardarla, attirato da una coltivazione non propriamente usuale.

LEGGETE l’ampio servizio su LA PROVINCIA di SABATO 8 agosto 2015

© RIPRODUZIONE RISERVATA