Attore strangolato in scena Raphael sempre più grave

Attore strangolato in scena
Raphael sempre più grave

I medici: «Condizioni in lento ma progressivo peggioramento». Gli inquirenti sentono il tecnico del teatro che aveva montato le scene

Le condizioni di Raphael Schumacher, il giovane attore comasco rimasto strangolato sabato notte durante la scena di un’impiccagione, «sono in lento ma progressivo peggioramento». Non c’è più alcuna speranza per il 27enne di Brunate, ricoverato in ospedale a Pisa dopo che una spettatrice si era accorto che qualcosa non andava con la scena dell’impiccagione raffigurata da Schumacher e aveva lanciato l’allarme.

Gli inquirenti, nel frattempo, stanno continuando l’inchiesta per ricostruire quanto accaduto al teatro Lux di Pisa. La polizia ha sentito la testimonianza del tecnico del teatro addetto al montaggio delle scene. Da quanto sarebbe emerso, pare che l’uomo avrebbe riferito di aver allestito cinque dei sei “palcoscenici” previsti sabato in occasione di “Miraggì”, lo spettacolo in programma al Lux. L’unica scena che l’uomo non avrebbe curato sarebbe proprio quella di Raphael Schumacher.

© RIPRODUZIONE RISERVATA