Barre di zinco rubate a Como Arrestati due stranieri in un cascinale
Gli arresti sono stati effettuati dai militari della compagnia di Vimercate

Barre di zinco rubate a Como
Arrestati due stranieri in un cascinale

Li hanno fermati i carabinieri di Vimercate all’interno di un’area dismessa di Grezzago. Si tratta di due pregiudicati rumeni di 38 e 42 anni sorpresi mentre tentavano di rimuovere il marchio di produzione dalle barre, provenienti da Guanzate

I carabinieri di Vimercate (Monza) hanno arrestato due persone scoperte con una tonnellata di barre di zinco rubate in un cascinale di Grezzago (Milano). Si tratta di due pregiudicati romeni di 38 e 42 anni, accusati di tentato riciclaggio e riciclaggio in concorso, sorpresi mentre tentavano di rimuovere il marchio di produzione dalle barre (rubate a un’azienda del Comasco, la ItalLeghe di Guanzate). Nella loro abitazione i militari hanno trovato anche due dipinti a firma di Giovanni Francesco Gonzaga, artista contemporaneo milanese scomparso nel 2007. Nella stessa cascina, in un appartamento vicino, i carabinieri hanno identificato e denunciato altre nove persone di nazionalità romena, tra cui un minorenne, per ricettazione in concorso. In casa avevano compressori, aerografi, materiale da cantiere e accessori per telefonia per 15 mila euro, tutto rubato. L’arresto è maturato nell’ambito di una serie di controlli per contrastare i furti in aziende e abitazioni disposti dal Comando Provinciale Carabinieri di Milano e attuati anche con l’ausilio della Compagnia d’Intervento Operativo del 3° Reggimento Carabinieri Lombardia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti (4) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito. I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati. Accedi per commentare
Claudio Raider scrive: 30-01-2016 - 08:37h
Sono i Cavalieri del lavoro.... Le risorse che pagheranno agli Italiani le future pensioni? Adesso sotto con pene durissime, tre giorni di cella poi una volta fuori saranno ospiti di qualche programma tv a raccontare che sono poverini non hanno lavoro ecc. ecc.ecc.
stef17
mauro.r . scrive: 29-01-2016 - 19:49h
In Romania stanno trasformando le carceri in hotel ostelli e case popolari a loro non servono più.....
Gio Vanni scrive: 29-01-2016 - 16:50h
rumeni? ci deve essere un errore.
paolo allievi scrive: 29-01-2016 - 14:39h
E ti pareva ?? via a casa loro senza possibilità di ritorno!