Cantone boccia il lungolago  «La variante non rispetta le leggi»  Lucini: andiamo avanti
Il cantiere delle paratie fermo dal 2012

Cantone boccia il lungolago

«La variante non rispetta le leggi»

Lucini: andiamo avanti

Il presidente dell’Anticorruzione spiega perché il piano del Comune non va bene. La conferenza stampa del sindaco

«Ci sono delle cose di cui abbiamo preso atto, ma tendenzialmente le criticità principali sono rimaste. Diamo atto del tentativo di trovare una soluzione a un problema complicato che tutto sommato il Comune si è trovato, ma riteniamo che la soluzione scelta non sia quella in linea con il codice degli appalti». A dirlo è Raffaele Cantone, presidente dell’Anticorruzione in un’intervista a “La Provincia” pubblicata sul quotidiano di oggi, sabato 9 gennaio.

La relazione conclusiva dell’Autorità romana è una bocciatura su tutta la linea dell’intero iter per le paratie: dalla progettazione al primo bando di gara, dalle due varianti volute dalla giunta Bruni fino all’ultima chiesta da Lucini, con un «ingiustificato» fermo cantiere iniziato nel dicembre 2012.

Sotto il video della conferenza stampa del sindaco Lucini che annuncia la volontà di andare avanti con l’opera.

La conferenza stampa del sindaco Mario Lucini

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti (8) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito. I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati. Accedi per commentare
Sergio M scrive: 10-01-2016 - 20:19h
In fondo è emerso quello che già quasi tutti i Cittadini sospettavano, politici esclusi, naturalmente.
Enrico Porta scrive: 10-01-2016 - 17:08h
IL Dott. Cantone non vuol capire o non ha capito (di che io dubito!!) che i cittadini Comensi (non tutti) si interessino al sistema strutturale di ingegneria lacustre, ma Lei Commissario ci deve dire perché, i costi della struttura sono lievitati da "UNO a DUE". Ai Comensi seri interessa questo Punto...perchè ne va del contenuto del loro portafoglio. E' chiaro....E poi usi il sistema EXPO (punire eventuali furbate ma senza sospendere i lavori....
vittorio santopolo scrive: 09-01-2016 - 17:29h
SIGNOR LUCINI FARE IL SINDOCO NON VUOLE DIRE FAR L'ANAC. MA VUL DIRE ESSERE IN GRADO DI PRENDERE CERTE DECISIONI QUESTO SPETTA AL SINDACO QUINDI BISOGNA ANCHE ESSERE IN GRADO D'ASSUMERSI LE RESPONSABILITA DI QUESTI ERRORI COMMESSI . SPERANDO CHE IN FUTURO PENSI BENE COME INVESTIRE IL SUDORE ALTRUI.
vittorio santopolo scrive: 09-01-2016 - 17:21h
ALESSANDRO SAREI DACCORDO CON LEI ((((((((((((((((( A PARTE IL FATTO CHE SAPERE NOMI E COGNOMI NON RISOLVEREBBE IL PROBLEMA .....ANZI )))))))))))))) ))))) SAREI CONTENTO SE UNA VOLTA TANTO QUALCUNO RISARCIREBBE TUTTI I SOLDI SPESI INUTILMENTE DAL COMUNE PERCHE' QURI SOLDI SONO PARTE DEL NOSTRO SUDORE.
Vedi tutti i commenti