Como: cantieri, tutti in coda  E lo smog risale oltre la soglia
La macchina asfaltatrice lungo la statale per Lecco. Ieri molte proteste per le code (Foto by foto butti)

Como: cantieri, tutti in coda

E lo smog risale oltre la soglia

Altra giornata di passione per via Paoli, le asfaltature sulla ex statale dei Giovi

e quelle sulla Briantea a Lora. Le colonne verso la città partivano da Fino Mornasco e Albese

Traffico, un cantiere e alcuni lavori di asfaltatura paralizzano gli ingressi in città da Lecco e da Milano. E il pm10, nel frattempo, risale.

Ieri mattina un traffico infernale ha bloccato tutta l’ex statale dei Giovi, la porta d’ingresso a sud di Como. La Provincia, senza preavvisi, ha asfaltato quattromila metri quadrati di strada tra Grandate e Portichetto, zona Artsana. La coda arrivava ben oltre Fino Mornasco. L’accesso in città da questa direttrice è già molto penalizzato dai cantieri in via Pasquale Paoli, dalla scorsa settimana infatti 2i Rete Gas riduce, cento metri alla volta, la carreggiata da quattro a due corsie per lavori alle tubature.

Anche arrivare in città scendendo da Lipomo era quasi impossibile. Sulla statale per Lecco, a Lora, all’altezza di via Monteverde, il Comune aveva annunciato un cantiere per rifare il manto stradale con l’istituzione del senso unico alternato tra le 9 e le 17.

La colonnina che segnala l’inquinamento atmosferico in viale Cattaneo, dopo il week end ventoso, lunedì era già risalita a 51 microgrammi di pm10 per metro cubo d’aria, quindi sopra la prima soglia d’allarme.

© RIPRODUZIONE RISERVATA