Como, carabinieri nei circhi  Quante irregolarità sotto il tendone  Al lavoro un bimbo di 12 anni
COMO Il circo della Romania controllato dai carabinieri nelle scorse settimana a Muggio (Foto by archivio)

Como, carabinieri nei circhi

Quante irregolarità sotto il tendone

Al lavoro un bimbo di 12 anni

Carabinieri scoprono 59 lavoratori in nero nel corso di appena sei ispezioni L’ispettorato del lavoro: «Servirebbero più controlli prima di rilasciare le autorizzazioni»

Quando i carabinieri del nucleo dell’ispettorato del lavoro di Como si sono presentati nel tendone del Circo delle Stelle a Uggiate Trevano, lui stava dando una mano al tecnico delle luci, in vista di uno spettacolo che non sarebbe mai iniziato. Perché il collaboratore del responsabile dell’illuminazione aveva soltanto 12 anni. E perché tra gli artisti impegnati vi erano dieci lavoratori in nero.

Ha alzato il velo su una serie incredibili di irregolarità l’operazione Circus del Nucleo carabinieri dell’ispettorato del lavoro che, nelle scorse settimane, ha effettuato controlli in sei differenti tendoni non solo nel Comasco.

I controlli sono stati decisi dopo che, il 3 gennaio scorso, durante uno spettacolo al Circo di Vienna di Saronno, una trapezista di 25 anni è precipitata durante un’esibizione rischiando la vita. Da lì l’attenzione si è poi spostata a Como dove a Muggiò, sotto il tendone del circo della Romania, i carabinieri hanno trovato 15 lavoratori in nero e sono stati costretti a sospendere l’attività. Gli unici “regolari” erano il titolare e i parenti. A Luisago i carabinieri hanno sospeso l’attività del circo Kino: anche in questo caso una decina di artisti lavoravano in nero.

© RIPRODUZIONE RISERVATA