Como, frontale in Napoleona  Ventenne in ospedale
I vigili del fuoco in azione in Napoleona

Como, frontale in Napoleona

Ventenne in ospedale

I vigili del fuoco intervengono per estrarre le persone rimaste incastrate nelle auto. Trauma al volto e trauma addominale per una ventenne di Como

Un frontale tra due auto in Napoleona sembrava avesse avuto conseguenze gravissime. Tre persone sono rimaste incastrate in due auto bloccate sulla strada con le auto di traverso dopo lo scontro violento.

Una ragazza di Como di 21 anni stava salendo in Napoleona quando avrebbe perso il controllo della Punto, probabilmente per l’asfalto scivoloso e la pioggia. La Punto è finita contro un’auto su cui viaggiavano altri due ragazzi. La giovane nell’impatto ha rimediato un trauma all’addome ed è stata portata in ospedale in codice giallo dai mezzi del 1187.

I vigili del fuoco sono intervenuti immediatamente per liberare lla ragazza e gli altri due ragazzi rimasti intrappolati in auto. I due ragazzi se la sono cavata con tagli e contusioni

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti (10) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito. I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati. Accedi per commentare
gionata costanza scrive: 11-01-2016 - 08:54h
Grazie per la giusta correzione Davide,purtroppo la Napoleona la conosciamo tutti bene,specialmente il curvone della "Coca Cola" cosi denominata da anni,ha mille problematiche di sicurezza,e secondo me bisognerebbe pensare a qualche soluzione.La velocità,un bel problema,ma cone fai a fare scendere un veicolo a 50km/h quando le bici vanno ben oltre? Bel dilemma,ciaooo e Buon inizio settimana
Davide Coleman scrive: 10-01-2016 - 18:59h
Mio caro Gionata Costanza, se due auto si scontrano a 50 chilometri orari, l' equivalente contro un muro è sempre di 50 chilometri orari: 50 per la prima e 50 per la seconda auto.
Gionny s scrive: 10-01-2016 - 10:39h
Andare meno veloci? Ormai la Napoleona e diventata come il circuito di Monza, ci abito e dire che vedo oltre a gente gareggiare per non so che, chi tenta di girare da metà Napoleona per la discesa che porta alle caserme, oppure vogliamo parlare chi risalendo la val Mulini invece di scendere effetua la salita? Ma non preoccupiamoci più del tanto, e tutto "normale" Cara amministrazione comunale ci vogliamo svegliare e fare qualcosa di concreto per la viabilità della Napoleona? Oppure le tante croci che vi sono disseminate ancora non sono sufficenti?
gionata costanza scrive: 10-01-2016 - 09:47h
Mio caro Paolo Allievi,lei parla e esprime opinioni senza sapere nulla,secondo lei se entrambi i veicoli viaggiavano a 50km orari,sa di quanto è l impatto? È come andare a 100km orari contro un muro,e quindi le assicuro che è un impatto devastante,e purtroppo in quella curva in questione,è sempre la causa di incidenti gravi,specialmente quando piove,perché la medesima viene attraversata da un rigagnolo d'acqua che scendendo attraversa le due corsie proprio in curva andando ad intaccare anche la corsia esterna in salita,è abbiamo un bel effetto acquaplaning,e sono cavoli amari............
Vedi tutti i commenti