Como, investito da un’auto  Grave un ciclista
I soccorsi dopo l'investimento del ciclista

Como, investito da un’auto

Grave un ciclista

L’incidente in tarda serata in viale Roosevelt all’incrocio con via Milano

Un ciclista è in gravi condizioni dopo essere stato travolto da un’automobile, una Renault Twingo diretta verso il lago., all’incrocio tra viale Roosevelt e via Milano. È stato soccorso dai volontari della Croce Azzurra di Como.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti (13) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito. I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati. Accedi per commentare
GIldo B scrive: 17-12-2016 - 13:33h
tutti i veicoli che circolano devono rispettare il codice della strada...io vedendo come guida la gente pensavo vigesse la legge della jungla :D Se poi parliamo dei controlli delle forze dell'ordine...grasse risate...metà delle persone sulla strada per arrivare 1 minuto prima (dove non si sa...) venderebbero la madre.
ale b scrive: 17-12-2016 - 08:30h
j b :non ce l ho con i ciclisti,ma come tutti i veicoli che circolano devono rispettare il codice della strada,compreso i dispositivi visivi,specie di sera,sei per un mondo pulito,ma la tua proposta di togliere i parcheggi per fare delle piste ciclabili otterrebbe l effetto contrario,vuoi le strade sicure? + illuminazione delle stesse,un manto stradale degno di questo nome e una bella targa sulle biciclette,come in altri paesi europei,così quando commetti delle infrazioni,sei alla pari degli altri utenti della strada
J B scrive: 17-12-2016 - 07:20h
Se ci fossero piu' piste ciclabili come in tutte le citta' europee da 20 anni almeno, forse la convivenza pedoni ciclisti automobili sarebbe migliore. Basterebbe togliere un po' di parcheggi, come gia' proposto da questa giunta, per fare piste ciclabili. Non si capisce perche' le auto hanno le strade, i pedoni hanno i marciapiedi, i bus e i taxi hanno le corsie riservate e invece i ciclisti devono farsi arrotare dalle auto. Ma ci arriveremo anche noi alle piste ciclabili. Tra 20 anni. Con solo 40 anni di ritardo rispetto a tutto il resto d'Europa... come sempre...
J B scrive: 17-12-2016 - 07:16h
Max, mi dici qual e' l'articolo del codice della strada che dice che i ciclisti devono indossare un giubbotto catarifrangente? Lo devono indossare solo se attraversano delle gallerie. Mi dici quante gallerie ci sono in via Roosevelt? Lo facciamo indossare anche a tutti i pedoni che decidono di uscire di casa di sera solo perche' non hanno i fari come le auto? Gente che parla a caso... Proprio perche' in caso di incidente tra auto e pedone o tra auto e ciclista chi ha la peggio e' sempre il ciclista o il pedone, l'automobilista dovrebbe essere ancora piu' attento e rispettoso nei loro confronti. E invece in Italia e' il contrario. Marco, i ciclisti della domenica lasciamoli perdere. Darei le multe a loro come a tutti gli automobilisti che non rispettano le regole o che non le conoscono proprio! Il problema e' che quando un automobilista vede un pedone o un ciclista se ne frega del codice della strada perche'.... tanto si fa male lui mica io! Questo e' il cervello di tanta gente....
Vedi tutti i commenti