Como, nuove aree pedonali  Meno auto in città murata
Nuova segnaletica in tutto il centro storico cittadino: nuove regole dal 18 febbraio (Foto by foto butti)

Como, nuove aree pedonali

Meno auto in città murata

Tra otto giorni entrano in vigore le ultime disposizioni dopo i lavori di pedonalizzazione - Esercenti preoccupati, con qualche voce fuori dal coro

Nuove aree pedonali: al via il 18 febbraio. Dopo i lavori di riqualificazione di piazza Volta e piazza Grimoldi e l’estensione della zona a traffico limitato, fra otto giorni entreranno in vigore le ultime disposizioni. Intanto, ieri, è stato distribuito un volantino informativo nelle zone interessate (le indichiamo a parte).

Fra i commercianti, le posizioni sono differenti: «Non credo ci penalizzerà, già ora per le consegne non entriamo nella via con la macchina», riflettono alcuni di loro, mentre altri si lamentano delle difficoltà con il trasporto delle merci “pesanti”

Nelle aree pedonali, è vietata la circolazione (transito e sosta) di tutti i veicoli, compresi quelli a servizio dei disabili. Fanno eccezione le sole esigenze di accesso di pubblico interesse (per esempio servizi di emergenza, raccolta pubblica dei rifiuti, mezzi per la pulizia meccanizzata, ecc) e i titolari di posti auto privati che si trovano nelle aree pedonali. Per consegne e rifornimenti, i mezzi dovranno sostare nelle vie limitrofe secondo le regole della Zona a traffico limitato.

Solo per piazza Duomo, via Caio Plinio Secondo e via Vittorio Emanuele II (tratto tra piazza Duomo e via Rusconi) sarà ammesso e consentito il transito, sempre considerando le norme dettate dalla ztl, tutti i giorni tra le 6 e le 10.30 e tra le 14.30 e le 15.

L’approfondimento e le interviste ai commercianti del centro su La Provincia in edicola venerdì 10 febbraio

© RIPRODUZIONE RISERVATA