Da Busto a Como, stangata da 500 euro  «Pedemontana ha dimenticato gli sconti»
Nuova beffa sulla Pedemontana

Da Busto a Como, stangata da 500 euro

«Pedemontana ha dimenticato gli sconti»

La beffa di un pendolare: i pedaggi richiesti in un’unica soluzione

Senza gli sconti promessi: per averli dovrà aspettare tre mesi

Una sberla di 501,36 euro di pedaggi per andare al lavoro, e l’80% della somma è dovuta alla Pedemontana: con le tariffe stratosferiche applicate, la nuova autostrada può costare più dell’affitto della casa per un lavoratore pendolare.

«L’ho usata, lo ammetto, e non pretendo certo di non pagare - racconta Alberto Martinello, designer di professione, il destinatario della cospicua fattura - solo non immaginavo che mi arrivasse una cifra del genere da pagare in un colpo solo. Ho già l’affitto e delle spese fisse. Con questi prezzi la Pedemontana diventa insostenibile».

La fattura non ha conteggiato gli sconti a cui avrebbe avuto diritto, e che gli avrebbero permesso di dimezzare l’importo. Pedemontana ha fatto sapere che l’importo dei ribassi sarà stornato dalla fattura successiva, quindi il prossimo trimestre.

L’articolo completo sul giornale in edicola.

© RIPRODUZIONE RISERVATA