Il ferito con il forcone è ancora grave  L’aggressore: mi sono solo difeso
Corrado Giussani per ora rimane in carcere

Il ferito con il forcone è ancora grave

L’aggressore: mi sono solo difeso

Rimane in rianimazione l’allevatore ferito all’addome e al volto. Giussani sentito dal gip

Sembra resistere il fisico di Lorenzo Albini, il cinquantenne di Garzeno che mercoledì mattina è rimasto coinvolto in una furibonda lite, assieme al nipote Ivan, contro un altro allevatore del territorio, Corrado Giussani, di Dongo.

Il paziente rimane ricoverato all’ospedale Sant’Anna di Como in rianimazione a causa delle gravi lesioni riportate al viso e all’addome, ma più il tempo passa, più aumentano le possibilità di recupero; la prognosi, in ogni caso, rimane riservatissima.

Nella mattinata di oggi, sabato 7 maggio, intanto, lo stesso Giussani è stato sentito dal gip (giudice delle indagini preliminari) per la convalida dell’arresto; l’accusato ha in sostanza riferito di avere agito per difendersi dall’aggressione

Altri dettagli sul giornale in edicola domenica 8 maggio

© RIPRODUZIONE RISERVATA