Auto si ribalta dopo lo scontro Pedoni travolti sul marciapiede
Como incidente stradale tra tangenziale e via Gallio coinvolte due macchine e tre pedoni travolti (Foto by Andrea Butti)

Auto si ribalta dopo lo scontro
Pedoni travolti sul marciapiede

Como, grave incidente poco dopo le 7.30 all’incrocio tra via Gallio e viale Innocenzo - Cinque le persone ferite - Lunghe code e rallentamenti in tutto il capoluogo

Grave incidente stradale questa mattina poco dopo le sette e mezza all’incrocio tra via Gallio e viale Innocenzo, a Como. Una Fiat 500 con targa ticinese con a bordo un anziano e una donna si è ribaltata dopo essersi scontrata con un’altra vettura, una Toyota; nella carambola la 500 si è ribaltata ed è finita sul marciapiede di via Gallio investendo tre pedoni che si trovavano a passare proprio in quel momento

Feriti - ma non in pericolo di vita - i tre pedoni: una ragazza di trent’anni e una coppia di mezza età. Incastrate nella 500 due persone: per liberarle è servita quasi un’ora e i vigili del fuoco hanno dovuto lavorare con il flessibile.

I soccorsi prestati ai feriti

I soccorsi prestati ai feriti

In mezzo all’incrocio un’altra vettura, una Toyota guidata da una ragazza (rimasta contusa in modo lieve), contro la quale l’auto con targa ticinese si è scontrata prima di ribaltarsi.Un incidente avvenuto in un incrocio già teatro di incidenti anche gravi.

Secondo una prima ricostruzione, sulla quale stanno lavorando gli agenti della Polizia stradale di Como, pare che la 500 abbia svoltato verso via Gallio arrivando da viale Masia, manovra consentita soltanto ai bus ma spesso effettuata dalle auto.

Sul posto sono intervenuti vigili del fuoco, l’automedica, quattro ambulanze, la polizia locale e la questura; il traffico in tangenziale è piombato nel caos e lunghe code sono segnalate un po’ in tutta la città.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti (37) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito. I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati. Accedi per commentare
ALDO FRASSINI scrive: 14-07-2017 - 12:47h
@jb piena ragione...incrocio pericolosissimo. E da autista di linea vi dico alcune cose: è vero che chi svolta a sx sono quasi sempre stranieri, mabasta guardare i volti di chi guida per capire che sono nella emme fino al collo. Arrivando da viale Masia fino a poco tempo fa c'era addirittura l'obbligo di andare dritti ed ilcartello degli hotel con freccia a sinistra. Sempre da viale Masia il semaforo indica la freccia a destra per la svolta verso la stazione di S. Giovanni, mentre la segnaletica orizzontale indica l'obbligo di andare dritti. Scendendo dalla stazione (bus) prima o poi ammazziamo qualcuno...ma come si fa a dare il verde in contemporanea ai pedoni, alle auto ed ai bus che scendono in un incrocio completamente fuori asse? Uguale all'incrocio davanti alla questura...provate voi a scendere e tentare di svoltare a sx direzione "lago" con un pullman...
Icio 78 scrive: 14-07-2017 - 00:27h
Concordo con te JB. Ma come tutte le cose in italia, spesso vengono fatte con superficialità ed a pagarne le conseguenze siamo tutti noi
s c scrive: 14-07-2017 - 00:06h
Le multe arrivano anche con le targhe TI..... inutile pensare che con targa svizzera puoi fare quello che vuoi. Siamo tutti uguali, ma forse basta scaricare le colpe... rispettare il codice della strada e il buon senso ..... auguri di pronta guarigione
diegocanzani64.8586834839
Luna Rossa scrive: 13-07-2017 - 23:18h
Se ragionasssi come jb : andare a piedi è pericoloso. Meglio stare in macchina
Vedi tutti i commenti