La svolta proibita causa incidenti  Ma per navigatori e siti si può fare
Como l'incrocio tra la tangenziale (viale Innocenzo XI) e via Gallio dov c’è stato un grosso incidente a causa di una svolta vietata, una macchina mentre fa la stessa operazione (Foto by Andrea Butti)

La svolta proibita causa incidenti

Ma per navigatori e siti si può fare

Sotto accusa la manovra per immettersi da via Recchi in via Gallio. Le mappe usate dagli automobilisti, però, traggono in inganno

Altro che svolta proibita. Navigatori satellitari e mappe su Internet la consigliano. Da giorni tiene banco il problema della manovra effettuata da molti automobilisti per dirigersi da via Recchi verso il centro: arrivati all’altezza dei giardini della stazione San Giovanni, si spostano sulla corsia riservata ai bus e girano a sinistra imboccando via Gallio. Il risultato? Si sfiorano incidenti tutti i giorni, visto che gli automobilisti in questione si ritrovano nel bel mezzo dell’incrocio mentre arrivano da viale Innocenzo i mezzi che viaggiano in direzione lago o da via Gallio quelli diretti in tangenziale o in via Venini. Il caso è esploso giovedì scorso, quando in uno scontro tra due auto avvenuto proprio in quel punto sono rimaste ferite cinque persone (uno dei veicoli dopo l’urto si è ribaltato e ha investito le persone che transitavano sul marciapiede).

I servizi su La Provincia di lunedì 17 luglio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA