Lungolago, a fine mese   riapre S.Agostino
Nella zona di Sant’Agostino mancano solo i parapetti (Foto by butti)

Lungolago, a fine mese

riapre S.Agostino

Ieri sopralluogo dell’assessore Beccalossi e del direttore lavori: la posa del porfido è quasi completata

Entro fine mese riaprirà, dopo anni di chiusura, la passeggiata a lago tra la darsena e Sant’Agostino. Lo hanno detto ieri l’assessore regionale Viviana Beccalossi e il direttore dei lavori Alessandro Caloisi durante un sopralluogo sul cantiere con il consigliere regionale Francesco Dotti. Nell’arco di un paio di giorni verrà completata la posa del porfido e si passerà poi all’installazione dei parapetti provvisori. Quello storico con i timoni, già ristrutturato (il tribunale ha respinto la richiesta di sequestro presentata dall’azienda Sacaim)verrà collocato, invece, tra la darsena e piazza Cavour. Ieri la giunta regionale ha stanziato 87mila euro per acquistare i container dove ha sede la Navigazione oltre a impianti e attrezzatura per il cantiere.

«Finora - ha spiegato Beccalossi - Sacaim, società che aveva la responsabilità del cantiere delle paratie, noleggiava le strutture al Comune. Poiché il contratto è stato risolto e il Comune non sarebbe più stato in grado di garantire il servizio, Regione ha deciso responsabilmente, pur non avendo nessun obbligo, di subentrare anche in questo aspetto, assumendo direttamente la proprietà delle strutture. Per viaggiatori e turisti non cambierà niente, in attesa che il progetto definitivo consenta la realizzazione della nuova biglietteria». Beccalossi non ha escluso che in futuro la Regione potrà decidere di rivalersi sul Comune di Como e ha sottolineato che la decisione di acquistare i containerè stata sottoposta nei giorni scorsi anche all’Autorità nazionale Anticorruzione di Raffaele Cantone. «Tutto quello che stiamo facendo - ha detto - avviene in accordo con Anac».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti (0) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito. I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati. Accedi per commentare