Prende a calci tre ragazze

L’aggressore è uno straniero

che era già stato espulso

Prende a calci tre ragazze   L’aggressore è uno straniero  che era già stato espulso

L’aggressione a Porta Torre. Si tratta di un immigrato nigeriano fermato dalla polizia. Le vittime, 19 anni, medicate in ospedale

Brutto episodio l’altra notte in centro città, dalle parti di piazza Vittoria, dove tre ragazze di 19 anni sono state aggredite, poco dopo la mezzanotte, da un cittadino straniero, poi identificato, denunciato ed espulso da una pattuglia della volante della polizia intervenuta in loro soccorso. Secondo quanto si è appreso, le ragazze stavano rincasando dopo avere trascorso la serata fuori con amici.

Senza alcun motivo plausibile, a due passi da Porta Torre, lo straniero, di nazionalità nigeriana e già espulso per ordine del questore la scorsa settimana, le ha aggredite alle spalle prendendole a calci e facendo rovinare a terra una di loro. Le amiche hanno tentato di reagire, per fortuna subito soccorse anche dai clienti del chiosco bar lì vicino, bravi a far scappare l’aggressore e a chiedere subito l’intervento della polizia.

Gli agenti lo hanno rintracciato pochi minuti più tardi non troppo lontano, identificandolo - dopo avere ascoltato il racconto dei testimoni - dalle parti di via Cadorna. Avrebbe tentato di aggredire anche loro, i poliziotti, brandendo un’asse di legno ma senza riuscire, per fortuna, a fare del male a nessuno.

Ha rimediato una denuncia per violenza nei confronti di pubblici ufficiali e per possesso di “oggetti atti a offendere”, mentre le vittime dell’aggressione, sono state accompagnate per accertamenti all’ospedale Sant’Anna.

Per fortuna, nonostante lo choc, hanno riportato soltanto lesioni molto lievi, nell’ordine dei sette giorni di prognosi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA