Tornano pioggia e neve Bufera, chiusi i Piani di Bobbio
neve valtellina aprica baradello (Foto by Antonia Marsetti)

Tornano pioggia e neve
Bufera, chiusi i Piani di Bobbio

Fermi tutti gli impianti, funziona solo la funivia

Il Centro funzionale monitoraggio rischi naturali della Regione Lombardia ha emesso un avviso di “moderata criticità” per neve e valanghe. L’allerta neve riguarda le zone omogenee N1 Alpi Orientali-Alta Valtellina (provincia di Sondrio e quota superamento soglia 900 metri); N2 Alpi Occidentali-Valtellina e Valchiavenna (provincia Sondrio e quota 800 metri); N3 Prealpi Occidentali (province Como, Lecco e Varese, quota soglia 500 metri); N4 Prealpi Centrali (provincia di Bergamo con quota 1000 metri) e N5 Prealpi Orientali (provincia di Brescia con quota 1100 metri).

La neve in effetti è arrivata, abbondante e, in quota, accompagnata da vento. La bufera che ha colpito i Piani di Bobbio ha costretto alla chiusura degli impianti. Gli sciatori presenti, una novantina quelli saliti di primo mattino, sono stati costretti alla ritirata perché tutti gli impianti di risalita sono chiusi ad eccezione della funivia, che presta servizio per i rifugi.

Criticita’ ordinaria, invece, per le zone N6 Alta Pianura Occidentale (Bergamo, Como, Cremona, Lodi, Monza e Brianza, Milano e Varese) dove la quota di allerta e’ 300 metri; N8 Bassa Pianura Occidentale (province di Cremona, Lodi e Pavia) e N10 Oltrepo Pavese-Appennino (provincia di Pavia con allerta da quota 300 metri).

IL METEO - Una depressione nordatlantica si avvicina rapidamente al Nord Italia apportando, nella giornata di sabato 5 marzo, una marcata fase di maltempo, con precipitazioni, anche abbondanti, e venti in rinforzo, mantenendo poi condizioni di variabilita’ a tratti perturbata anche nei giorni successivi.

Prime deboli precipitazioni da Ovest gia’ dalla serata di oggi, venerdi’ 4 marzo, in intensificazione e diffusione nella notte di domani, sabato 5, sui settori occidentali, Alpi e Prealpi.

Al mattino precipitazioni moderate continue ovunque, a tratti forti sui rilievi e settori di nordovest. Dalla tarda mattinata e nel pomeriggio precipitazioni moderate ovunque; cessazione dei fenomeni da ovest in serata.

Quota-neve assai variabile: generalmente piu’ bassa sui settori occidentali e comunque in generale rialzo durante la giornata.

Nella notte e al mattino, possibili nevicate fin sui 300/500 metri, specie sui settori occidentali, localmente e temporaneamente anche a quote inferiori, altrove generalmente oltre i 500/800 metri. In giornata, in generale rialzo ovunque.

I maggiori accumuli sono attesi generalmente oltre i 1000 metri dove, a fine giornata, sono previsti fino a 30/50 centimetri di neve fresca.

Domenica 6 e lunedi’ 7 ancora possibilita’ di fenomeni, ma poco rilevanti.

L’allerta valanghe, invece, riguarda le zone omogenee 11 Prealpi Occidentali (province di Como, Lecco e Varese); 12 Retiche Occidentali (Como e Sondrio); 13 Retiche Centrali (Sondrio); 14 Retiche Orientali (Brescia e Sondrio); 15 Adamello (Brescia); 16 Prealpi Bresciane (Brescia) e 54 Orobie e Prealpi Bergamasche (Bergamo, Brescia e Sondrio).

Il centro suggerisce di segnalare ogni evento significativo al numero verde della Sala operativa 800.061.160, attivo 24 ore su 24.

© RIPRODUZIONE RISERVATA