Como, strade, il nuovo assessore  «Pedoni più sicuri e app per le buche»
Il piano del Comune prevede interventi sull’illuminazione e sulla segnaletica, sia verticale che orizzontale

Como, strade, il nuovo assessore

«Pedoni più sicuri e app per le buche»

L’assessore Bella: «Subito interventi su luce e segnaletica».Avviata una verifica sulla rete viaria per decidere i lavori

Una app per segnalare buche o altri problemi di manutenzione facilmente utilizzabile da tutti i cittadini e subito più sicurezza per i pedoni con la sistemazione della segnaletica orizzontale, verticale e dell’illuminazione. Sono questi i primi punti che il neo assessore alla Viabilità e ai Lavori pubblici Vincenzo Bella ha affrontato con il sindaco Mario Landriscina. «Per prima cosa - chiarisce - bisogna fare uno sforzo per rinnovare la segnaletica degli attraversamenti pedonali, sia quella verticale che quella orizzontale a cui si aggiunge un intervento sull’illuminazione nei punti di maggior pericolo. Questo per garantire attenzione alla sicurezza degli utenti deboli che devono essere tutelati meglio. Non ci devono essere scuse per dire “non avevo visto” e la manutenzione è il primo passo». Nel frattempo è scattata da venerdì una ricognizione sui piani viabili per approfondire lo stato degli asfalti e decidere «dove intervenire sfruttando il mese di agosto partendo dalle zone messe peggio».

La nuova amministrazione è decisa a puntare sulle nuove tecnologie nel settore tecnico, sia verso i cittadini che al proprio interno. «Vorrei attivare una app - dice Bella - dedicata ai cittadini con la possibilità di segnalare buche o altri problemi mandando direttamente una fotografia, senza che quindi sia necessario inviare segnalazioni all’ufficio relazioni con il pubblico o compilare moduli. In questo modo gli uffici competenti potranno attivarsi immediatamente. Vorrei anche che ci fosse una informatizzazione nel rapporto con le imprese che si occupano della manutenzione usando i tablet, rendendo quindi tutto più veloce e più smart. Avendo poco personale con questi accorgimenti si potrà lavorare meglio e in modo più efficace».

© RIPRODUZIONE RISERVATA