Via della solidarietà, la strada che non c’è  Per dare un indirizzo anche ai senzatetto

Via della solidarietà, la strada che non c’è

Per dare un indirizzo anche ai senzatetto

A Uggiate Trevano chi è senza una casa potrà avere una residenza in paese

Uggiate Trevano tutela i senzatetto e crea ex novo una via che non esiste: da oggi chi non ha una casa potrà abitare in «via della Solidarietà». Si potrebbe pensare che l’iniziativa dell’amministrazione sia dovuta alla presenza sempre più numerosa di migranti richiedenti asilo in provincia di Como, visto che in parte presto o tardi potrebbero ottenere il permesso di soggiorno.

Invece il sindaco Fortunato Turcato afferma che la soluzione è stata pensata prima di tutto per gli uggiatesi.

«Abbiamo semplicemente applicato una norma di legge - spiega - a partire da alcuni casi capitati nel nostro comune. Con una scelta non sempre comprensibile dalla maggior parte della popolazione, ci sono persone che scelgono deliberatamente di andarsene da casa e vivere in luoghi pubblici. Ci sono anche delle persone in fase di separazione dal coniuge che vengono messe alla porta e trovano sistemazioni provvisorie o di fortuna».

La prima volta che l’ufficio anagrafe si è trovato in difficoltà per la scomparsa della residenza il problema era stato risolto grazie alla collaborazione di un familiare dell’interessato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti (0) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito. I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati. Accedi per commentare