Lunedì 11 agosto 2014

Stasera a Zelbio Cult

il meglio dei Sulutumana

Stasera i Sulutumana a Zelbio

I Sulutumana protagonisti della rassegna letteraria “Zelbio Cult”.

Stasera, alle 21, nella teatro del piccolo comune lariano, la band valassinese presenterà i brani di “Non c’è limite al meglio”, un album riepilogativo che ha chiuso, idealmente, la prima parte della carriera della band aprendo a un futuro prossimo fatto di nuovi inediti (ingresso libero).

La collaborazione con Piero Cassano prosegue dopo il grande successo del Midem di Cannes, la più importante vetrina europea per il mercato discografico. I “Sulu” si sono esibiti e i video di “Appesi per la luna” e “Liberi tutti”, tratti, sono stati immessi nel circuito della manifestazione e trasmessi costantemente. Il gruppo era inserito nella sezione “Music at noon” assieme agli inglesi Go Tell The Eskimo e ai francesi Talisco in un contesto prestigiosissimo che quest’anno ha visto tra gli altri ospiti il grande Jean Michel Jarre, celeberrimo compositore crossover tra pop ed elettronica e attualmente presidente del Cisac (l’equivalente della Siae oltralpe) e il rapper americano will.i.am.

I Sulutumana erano gli unici italiani presenti al “Marché international du disque et de l’edition musicale”, semplicemente Midem. «Non è stato facile – raccontava Piero Cassano – ma era importantissimo offrire loro questa chance che meritano ampiamente. Oltre alla performance e ai video in rotazione, grazie a Midem i nostri “Sulu” effettueranno interviste con radio e emittenti televisive francesi, un’opportunità resa possibile dalla traduzione de “La danza”, un brano storico e bellissimo diventato, senza forzature, “La danse”, che ha conquistato gli organizzatori”. Tastierista per i Matia Bazar, autore e produttore per innumerevoli talenti, Cassano ha investito molto sulla band con la sua etichetta Euroteam: «Qualcosa si è mosso e, a quanto pare, anche alcune realtà radiofoniche e televisive nostrane si sono accorte, dopo tanti sforzi miei, di Fabio Perversi e Lorena Bassano sempre di Euroteam, della loro arte vera e della loro reale bravura».

Tra le altre opportunità, una presenza a Radio Flash che ha gli studi collocati proprio di fronte al Teatro Ariston, durante il Festival di Sanremo. Non è un luogo nuovo per i Sulutumana: vi ritirarono un premio Imaie come migliori esordienti in un Tenco di ormai troppi anni fa.

Privilegiando la qualità ai calcoli di vendita e la poesia alla semplicità, non hanno raccolto quanto meritavano a livello nazionale. Ma grazie a questa inattesa collaborazione con Cassano, nata casualmente durante un concerto che ha conquistato il musicista ligure, da anni di casa sul Lario, sembra proprio che il mondo stia iniziando ad accorgersi di questa formazione. «Stiamo lavorando sul prossimo cd di inediti - conclude Cassano - dopo esserci conosciuti con una prima collaborazione che ha soddisfatto entrambi. I tempi dei grandi numeri della discografia appartengono al passato, ma qui c’è qualcosa di più importante in gioco, per me e per loro: voglio che la gente possa sentirli, conoscerli, voglio che tutti siano conquistati come sono stato conquistato io...».n A. Bru.

© riproduzione riservata