Zelbio Cult : stasera Shady Hamadi  Noi e la tragedia siriana

Zelbio Cult : stasera Shady Hamadi

Noi e la tragedia siriana

Questa i sera il primo appuntamento con la tradizionale rassegna che propone una conferenza dello scrittore e attivista dei diritti umani,

autore di “Esilio dalla Siria” e “La felicità umana”davide fent zelbio

Zelbio

Zelbio, un piccolo paese di grande bellezza a 800 metri d’altezza sul ramo comasco del Lario, ospita un festival che è entrato nella storia, “Zelbio cult - Incontri d’autore su quell’altro ramo del lago di Como”, per il programma dettagliato degli appuntamenti, che sono tutti a ingresso libero (si può consultare il sito www.zelbiocult.it, tel. 031.917932, prozelbio@ gmail.com) gli incontri si svolgeranno nell teatro di Zelbio, Piazza della Rimembranza i due concerti si svolgeranno nella Chiesa della Conversione di S. Paolo, Piazza della Rimembranza, 4). Giunto alla nona edizione, il festival dell’estate che mette da parte il vip watching e al centro la cultura, invitando alcuni protagonisti del dibattito contemporaneo, tra arte, letteratura, musica, giornalismo, a conversare con il curatore della manifestazione, Armando Besio.

L’apertura è una serata promossa con “Popoli-Amo - la biblioteca degli incontri è sabato 9 luglio, ore 21.00, con l’incontro con Shady Hamadi che racconta il suo esilio fatto di partenze e incontri, di sconfitte e di resistenza civile. Nato in Italia da madre italiana e padre siriano, Hamadi è diventato in questi anni, a dispetto della giovane età, un punto di riferimento per la causa siriana in Italia e un attivista per i diritti umani. Autore di “La felicità araba. Storia della mia famiglia e della rivoluzione siriana” e di “Esilio dalla Siria.

© RIPRODUZIONE RISERVATA