Alserio, basta parcheggio gruviera  «Ma arrivano i parcometri»
Lavori in corso per la posa degli autobloccanti

Alserio, basta parcheggio gruviera

«Ma arrivano i parcometri»

Dopo dieci anni di attesa e di polemiche, il Comune sistema l’area dei giardini a lago. Con una “sorpresa”

Dopo un’attesa di oltre dieci anni, finalmente arrivano in paese i lavori per la sistemazione del parcheggio “gruviera” nell’area dei Giardini a lago. Sono infatti iniziati nei giorni scorsi i lavori per la posa degli autobloccanti sul fondo dell’area di sosta e per la riqualificazione del parcheggio e della zona frequentata da turisti e visitatori. In totale il Comune ha investito, tramite mutuo, 90mila euro. La sistemazione del fondo del parcheggio maggiormente frequentato del paese era attesa e richiesta da molti anni.

Nel parcheggio dei Giardini a lago si fermano abitualmente le macchine, non solo dei numerosi turisti e visitatori, ma anche degli altrettanto numerosi genitori che quotidianamente portano i loro bambini alla scuola dell’infanzia e alla primaria, che sorgono a pochi metri di distanza.

Tra le novità meno piacevoli, l’attivazione dei parcometri al termine dei lavori. Fino alla stagione scorsa erano gestiti da una società esterna, ora invece tutti andrà al Comune: «Contiamo con queste entrate e con la mancata spesa per i continui rattoppi del fondo del parcheggio di coprire interamente la spesa degli interventi – commenta il primo cittadino – Valuteremo anche dei ritocchi alle tariffe. Stiamo valutando delle ipotesi. La tariffa per l’intera giornata di sosta potrebbe scendere da 6 a 5 euro al giorno, mentre potremmo far pagare anche nei giorni delle sagre e delle feste (finora gratuiti), chiedendo una cifra simbolica di 1 euro al giorno».

I dettagli su La Provincia di sabato 15 luglio

© RIPRODUZIONE RISERVATA