Barni: investe capriolo e fugge  Automobilista multato  per omesso soccorso
Un giovane capriolo fotografato vicino alle abitazioni, una presenza sempre più familiare (Foto by Archivio)

Barni: investe capriolo e fugge

Automobilista multato

per omesso soccorso

L’animale trascinato per 80 metri sulla provinciale,Morti i due piccoli in grembo. Trovata la targa nei paraggi. La sanzione di 410 euro potrebbe aumentare a 2.000

Ha investito e trascinato per circa 80 metri, con la sua potente Audi, una femmina adulta di capriolo. Un impatto violento quello avvenuto lungo la provinciale 41 all’altezza di un incrocio, tanto da provocare la fuoriuscita di due piccoli ormai prossimi alla nascita, poi ritrovati senza vita (al pari della madre) sulla sede stradale da alcuni automobilisti di passaggio. Di certo, il protagonista di questa incredibile vicenda - un quarantenne residente in Brianza - ricorderà a lungo l’accaduto.

Già perché, dopo aver investito il capriolo, l’uomo (praticamente illeso) si è diretto verso casa, senza allertare le forze dell’ordine. Circostanza questa che avrebbe potuto provocare gravi conseguenze per gli automobilisti in transito, considerato che sulla sede stradale sono rimasti - oltre alla femmina di capriolo e ai due cuccioli - anche alcuni pezzi della sua auto, tra cui le spoiler con tanto di targa annessa. Una prova schiacciante per gli agenti della sezione venatoria della Polizia provinciale che - con tempismo e caparbietà - hanno ricostruito l’accaduto, bussando poi alla porta del quarantenne.

All’automobilista è stata elevata una sanzione amministrativa pari a 410 euro. Si stanno poi concludendo le procedure che porteranno l’uomo a risarcire il capo di ungulato per un importo fino a 3 mila euro. Non è tutto. In casi come questo vi sono poi anche altre contestazioni.

Sanzioni che - sommate - possono superare i 2000 euro con la decurtazione di sei punti della patente e il ritiro della stessa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA