Era ricercato in Belgio  Fermato dai carabinieri di Asso

Era ricercato in Belgio

Fermato dai carabinieri di Asso

Il tunisino era stato colpito da un mandato di arresto europeo emesso dalle Autorità belghe all’inizio del mese

Era colpito da un mandato di arresto europeo emesso dalle Autorità belghe all’inizio del mese, perché ritenuto responsabile di vari reati, tra cui violazione di quella normativa sul porto delle armi.

È terminata venerdì sera a breve latitanza di un cittadino tunisino, 33 anni, colpito da un provvedimento di arresto europeo.

Ad arrestarlo sono stati i Carabinieri della Stazione di Asso in stretto coordinamento con personale del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Como.

Lo stesso è stato rintracciato e tratto in arresto presso il Centro Commerciali “I Laghi” di Erba, mentre era lì intento a passeggiare pensando di riuscire a confondersi tra la folla.

Ma così non è stato e dopo essere stato scoperto non ha opposto resistenza e si è fatto ammanettare.

Ora si trova rinchiuso nel carcere di Como, in attesa di estradizione, e dovrà rispondere dei reati di danneggiamento, aggressione, lesioni personali volontarie, minacce e delitti previsti dalle leggi speciali belghe sull’uso delle armi, commessi in quel Paese ai danni di una donna, verosimilmente sua ex compagna.

© RIPRODUZIONE RISERVATA