Erbese, raccolta rifiuti, primi problemi  I sacchi non regolari restano in strada
Un sacco dei rifiuti che non è stato ritirato a seguito delle nuove regole dell’appalto

Erbese, raccolta rifiuti, primi problemi

I sacchi non regolari restano in strada

Ad Asso, Eupilio e Magreglio cittadini in difficoltà con le nuove regole del ritiro Canzo, polemica per i bidoncini con le generalità

Il nuovo appalto rifiuti partito dal primo luglio agita l’estate di diversi paesi del Triangolo Lariano, nel mirino dei cittadini c’è in particolare il mancato ritiro del sacco nero.

Ci sono poi delle lamentele specifiche nei singoli comuni, dalla presenza del nome sui contenitori dei rifiuti a Canzo alla scarsa informazione ad Eupilio, Asso, Canzo e Magreglio.

Le strade in queste prime settimane, nei giorni di raccolta, pullulano di sacchi abbandonati e la lamentela come sempre in questi casi diventa social.

L’appalto è stato siglato dalla Comunità montana del Triangolo Lariano con il raggruppamento di imprese tra Econord di Varese e la Masciadri Luigi di Caslino d’Erba con un costo di 3milioni e 695mila euro per due anni, ogni singolo comune lo ha adeguato alle proprie esigenze. In una sola settima Canzo ha differenziato 40 quintali di umido.

I dettagli su la Provincia in edicola giovedì 13 luglio

© RIPRODUZIONE RISERVATA