Forza Juve, via libera della prefettura  Regolare lo schermo griffato dal partito
Enrico Ghioni e Angelo Cairoli, pace fatta sul maxi schermo

Forza Juve, via libera della prefettura

Regolare lo schermo griffato dal partito

Erba, il candidato di centrosinistra contestava la festa in piazza con la trasmissione della partita. Invece «l’iniziativa non viola la normativa»

Il prefetto ha deciso: il “Veronica Airoldi Party” si farà e la finale di Champions League in programma sabato sera verrà trasmessa come previsto sul maxischermo in piazza del Mercato. Il via libera definitivo alla manifestazione è arrivato con una lettera firmata da Bruno Corda e indirizzata a Enrico Ghioni: il candidato sindaco di centrosinistra, come si ricorderà, aveva contestato l’evento, accusando i sostenitori dell’Airoldi di sfruttare a fini elettorali un grande evento sportivo.

La festa in piazza, che partirà sabato pomeriggio alle 17.30 e culminerà con la trasmissione sul maxischermo della finalissima del massimo torneo continentale di calcio tra Juventus e Real Madrid, è organizzata dalle quattro liste che sostengono Airoldi: Forza Italia, Lega Nord, Il Buonsenso Erba e Veronica Airoldi Sindaco per Erba. Secondo il prefetto «alla luce degli elementi informativi acquisiti, non esistono profili di irregolarità ai sensi della vigente normativa in materia di propaganda elettorale».

«Prendo atto della valutazione del prefetto - ha commentato Ghioni - al quale avevo segnalato un evento che mi pare scorretto». Angelo Cairoli, tra gli organizzatori, rilancia: «Non avevo dubbi sulla correttezza del nostro evento».

L’articolo completo su La Provincia di venerdì 2 giugno

© RIPRODUZIONE RISERVATA