Monguzzo, assalto alla Cicli Pozzi  Guardate come agiscono i ladri
I ladri sfondano la porta dell’artigiano per prelevare il muletto che serve per il furto (Foto by foto bartesaghi)

Monguzzo, assalto alla Cicli Pozzi

Guardate come agiscono i ladri

Sono entrati in azione quando non era ancora buio e appena il titolare se ne è andato

Prima rubano il muletto da un’azienda artigiana confinante e poi cercano di sfondare la porta

Siamo oltre quota dieci furti tentati o riusciti, quattro da luglio a ieri.

La “Cicli Pozzi” di Monguzzo è nel mirino dei ladri da tempo e venerdì sera - all’imbrunire . si è consumata l’ultima visita dei malviventi che si sono presentati davanti al capannone in via Vallassina con un furgone rubato per fare razzia di biciclette.

Questa volta ai ladri è andata male. Non essendo riusciti ad entrare nello stabile hanno quindi colpito il magazzino confinante occupato da un artigiano muratore mettendo addirittura in dubbio il proseguo stesso della sua attività visto che gli hanno distrutto il camion e la porta, rubato i martelletti, i flessibili, gli avvitatori e la livella laser. Otto mila euro di refurtiva e danni per la stessa cifra.

Ieri alla Cicli Pozzi erano davvero affranti e nel negozio si continuava a guardare il video del furto, ripreso dal circuito di sicurezza, quasi si volesse trovare una spiegazione.

I dettagli su La Provincia in edicola domenica 8 maggio

© RIPRODUZIONE RISERVATA