«Non vogliamo l’autovelox» Magreglio protesta con Asso
I lavori per ripristinare il contenitore degli autovelox lungo la provinciale

«Non vogliamo l’autovelox»
Magreglio protesta con Asso

Dopo i vandalismi di sabato agli “scatoloni arancioni”, arriva l’iniziativa politica della minoranza che chiede al proprio sindaco di intervenire

Non piacciono proprio gli autovelox che l’Amministrazione comunale intende piazzare sulla strada provinciale che scende da Magreglio per cercare di limitare la velocità delle auto in transito. Non sono ancora entrati in funzione e gli “scatoloni” arancioni sono già stati fatti oggetto di vandalismi nella notte tra sabato e domenica. Neppure il tempo di rimetterli a posto ed ecco un’altra iniziativa, questa volta politica. La minoranza di Magreglio ha presentato un’interrogazione al proprio sindaco chiedendo di prendere iniziative contro queste colonnine, per tutelare gli interessi dei propri cittadini.

Scrive nell’interrogazione il gruppo di Magreglio: «Rilevato che la successione dei tre autovelox, con un limite di 50 chilometri orari, provocherà ingenti spese per le inevitabili sanzioni, prevalentemente ai cittadini dei comuni a monte di Asso, Magreglio compreso, chiediamo di capire l’amministrazione quali iniziative intenda assumere o abbia assunto, in accordo con le altre amministrazioni, per tutelare gli interessi dei propri cittadini». Per fronteggiare il problema della strada pericolosa, i consiglieri di Magreglio chiedono misure alternative, come ad esempio il tutor.

© RIPRODUZIONE RISERVATA