Romagnosi a caccia di elettricisti  «Lavoro sicuro ma pochi studenti»
Il preside Carlo Ripamonti davanti all’ingresso del Romagnosi

Romagnosi a caccia di elettricisti

«Lavoro sicuro ma pochi studenti»

Erba, scendono di anno in anno gli iscritti all’elettrico

Venerdì l’open day nella sede staccata di Longone

Il mondo del lavoro è alla costante ricerca di elettricisti, ma sempre meno ragazzi sono interessati a imparare la professione. A lanciare l’allarme sono i docenti dell’Istituto Romagnosi: «Venerdì prossimo presenteremo il corso dalle 17 alle 20 nella sede distaccata del Beldosso a Longone al Segrino - dice la professoressa responsabile Silvia Sabattini - invitiamo tanti ragazzi a partecipare all’incontro: il percorso di studi offre un lavoro sicuro e garantito».

L’Istituto Romagnosi, la scuola più grande della città, conta complessivamente 608 studenti nella sede centrale di Erba (dove studiano geometri e ragionieri) e 720 studenti nella sede distaccata di Longone al Segrino, dove ci sono i corsi di enogastronomia e dell’elettrico. Se le iscrizioni tra ragionieri, geometri e aspiranti chef sono in costante ascesa, nel corso degli anni si è assistito a un lento declino dell’elettrico. «Gli studenti iscritti - dice Sabattini - sono circa 200, ma lo scorso settembre siamo riusciti a far partire una sola prima con 20 alunni». Numeri che stridono con le richieste che vengono dal mondo del lavoro.

L’articolo completo su La Provincia di martedì 15 novembre

© RIPRODUZIONE RISERVATA