Un giorno di musica nei giardini di  Pusiano  «Così abbiamo salvato il Buscadero»
Andrea Parodi e Andrea Maspero alla presentazione di un “Buscadero” (Foto by archivio bartesaghi)

Un giorno di musica nei giardini di Pusiano

«Così abbiamo salvato il Buscadero»

Definito il programma dell’evento che ha rischiato la fine per mancanza di fondi Il festival del 23 luglio con band e concerto di Massimo Bubola con premio alla carriera

Dopo la polemica sui costi e il reale rischio di una chiusura definitiva della manifestazione, il “Buscadero Day” si prepara ad occupare per il 23 luglio l’area del parco di Palazzo Behaurnais con un preambolo la sera di martedì 4 luglio.

Sarà un “Buscadero” rivisto e con parecchie novità; la manifestazione si terrà in una sola giornata quella di domenica 23 luglio ma con due palchi a disposizione, ci sarà di qualche band in meno delle 60 del 2016 e s’introduce per la prima volta il premio alla carriera.

La rivista musicale che dà il nome alla manifestazione premierà Massimo Bubola autore, musicista e arrangiatore. Bubola ha collaborato con alcuni mostri sacri della musica d’autore italiana: da Fabrizio De André a Fiorella Mannoia, da Grazia Di Michele ad Adriano Pappalardo e molti altri. Si deve anche a lui l’album capolavoro di De André “Le Nuvole” e una canzone splendida come “Il cielo d’Irlanda” della Mannoia.

«Riceverà un premio alla carriera dalla rivista Buscadero – spiega Andrea Parodi dell’organizzazione dell’evento – Il premio alla carriera diventerà poi un punto fermo della manifestazione, in futuro l’intenzione è di ampliare questo aspetto legato ai riconoscimenti, si potrebbero dare premi alle band esordienti o al miglior disco. Ci stiamo lavorando».

I dettagli su La Provincia in edicola venerdì 30 giugno

© RIPRODUZIONE RISERVATA