Colpito più volte al collo e al volto  Il ferito con il forcone è gravissimo
La strada dove è scoppiata la rissa

Colpito più volte al collo e al volto

Il ferito con il forcone è gravissimo

Germasino L’aggressore fermato con l’accusa di tentato omicidio. Domani l’interrogatorio Giussani era stato picchiato a sua volta da Albini e dal nipote con un randello: 7 giorni di prognosi

Stupore, incredulità e tanta sorpresa ha suscitato l’incredibile episodio consumatosi mercoledì sui monti di Consiglio di Rumo, quando in seguito a una lite fra allevatori per futili motivi sono finiti all’ospedale in due: Lorenzo Albini, 50 anni, di Garzeno, e Corrado Giussani, 44 anni, di Dongo.

Il primo si trova tuttora in gravi condizioni al Sant’Anna di Como: è stato trafitto con un forcone tra collo e viso e all’addome e le sue condizioni sono stazionarie ma gravi; rimane nel reparto di rianimazione in prognosi riservata. È stato colpito ripetutamente a colpi di forcone da Giussani, che a sua volta era stato aggredito dallo stesso Albini e da un nipote con un randello: l’allevatore di Dongo è stato trasportato all’ospedale di Gravedona, dove i sanitari gli hanno riscontrato traumi guaribili in sette giorni.

I dettagli su La Provincia in edicola venerdì 6 maggio

© RIPRODUZIONE RISERVATA