Corrido, incendio al fienile  Terza intimidazione ai sindaci
Rogo Pra Marzio (Foto by Gian Riva)

Corrido, incendio al fienile

Terza intimidazione ai sindaci

Migliaia di danni a per il figlio del primo cittadino. Inquietano i precedenti incendi dolosi di Sorico e Dorio

Non c’è ancora la definitiva conferma, ma anche per l’incendio accaduto nella notte tra sabato e domenica a Pra’ Marzio, sui monti della Val Rezzo, l’ipotesi del dolo rimane la più verosimile. Il proprietario dell’azienda agricola che comprendeva anche il capannone andato in fiamme è Zeno Molina, figlio del sindaco di Corrido, Luigi Molina, e questo particolare rende ancora più inquietante l’episodio.

Venti giorni fa era stata incendiata l’auto al sindaco di Sorico, Ivan Tamola, col rischio che le fiamme potessero intaccare anche l’abitazione, dove dormivano i suoi famigliari. Ancora più evidente il dolo per l’auto incendiata a Livia Mastrini, vicesindaco di Dorio.

I dettagli su la Provincia in edicola martedì 25 ottobre

© RIPRODUZIONE RISERVATA