Faggeto, spari nel bosco   con il fucile di papà. A 14 anni
Controlli dei carabinieri nei boschi

Faggeto, spari nel bosco

con il fucile di papà. A 14 anni

I volontari della Lega Abolizione Caccia e i Carabinieri intervengono dopo una segnalazione. Il ragazzino si divertiva con alcuni amici vicino a un sentiero

Ha soltanto 14 anni ma sa trattare i fucili come e forse meglio di un cacciatore di provata esperienza. Sono state due guardie della “Lega per l’abolizione della caccia” di Lecco a sorprenderlo domenica pomeriggio mentre in un bosco di Faggeto Lario maneggiava il fucile Benelli calibro 12 del padre (regolarmente detenuto) esplodendo anche alcuni colpi. Di qui la chiamata ai carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della compagnia di Como che sono intervenuti sul posto, identificando il ragazzino e procedendo al deferimento del padre per omessa custodia di armi. Il fucile, infatti, era stato preso dal ragazzo da un casotto per gli attrezzi che non era chiuso. Non solo: gli spari sono stati esplosi nei pressi di un sentiero, solitamente frequentato anche dagli escursionisti.

L’articolo completo su La Provincia di mercoledì 1 novembre

© RIPRODUZIONE RISERVATA