I piromani: «Siamo innocenti»  Ma il giudice li lascia in carcere
I canadair costretti a fare slalom tra i surf per rifornirsi (Foto by sandonini)

I piromani: «Siamo innocenti»

Ma il giudice li lascia in carcere

San Siro Negano ogni accusa i due uomini arrestati venerdì scorso dai carabinieri forestali

Negano su tutta la linea: «Non abbiamo appiccato alcun incendio». Si dichiarano assolutamente estranei alle accuse ipotizzate a loro carico da Procura e carabinieri forestali il 32enne, residente a San Siro, e il 19 anni di Musso, arrestati giovedì scorso con l’accusa di incendio boschivo. Davanti al giudice delle indagini preliminari Maria Luisa Lo Gatto i due, assistiti entrambi dall’avvocato Maria Cristina Butti, non solo hanno detto di non essere piromani, ma hanno anche riferito di ritrovarsi da tutt’altra parte rispetto al rogo, quando sono stati bloccati.

Secondo la tesi difensiva in realtà quella sera l’ennesimo incendio che ha devastato i boschi e i pascoli dell’alto lago è partito molto più in alto rispetto a dove si trovavano Mazzoletti e Gonzalez. Addirittura il difensore dei due indagati ha chiesto al giudice di non convalidare l’arresto sostenendo che manca la flagranza del reato.

I dettagli su la Provincia in edicola martedì 25 aprile

© RIPRODUZIONE RISERVATA