Laino dice «no grazie»  In Valle salta la fusione
Il municipio di Laino

Laino dice «no grazie»

In Valle salta la fusione

Lettera del sindaco e del vice: «Non ci uniremo con San Fedele, Castiglione, Pigra». Lanfranconi deluso: «Non me lo sarei mai aspettato»

Non ci sarà nessun Borgo Antelami e non nascerà nessun nuovo Comune.

L’annunciata fusione a quattro tra i comuni di San Fedele, Castiglione, Pigra e Laino è ufficialmente saltata. A fare un passo indietro il sindaco di Laino Cipriano Soldati che insieme al suo vice Walter De Maria , ha consegnato una lettera ai colleghi coinvolti nel progetto con la quale si prendono un periodo di riflessione prima di mettere ufficialmente nero su bianco la firma sullo studio di fattibilità definitivo da portare in Regione .

«Abbiamo riflettuto sulla partecipazione del comune di Laino al progetto di fusione con i vostri comuni- si legge nel testo- Riteniamo inoltre che sia auspicabile una decisione ufficiale dei Vostri Consigli Comunali».A rendere pubblico il ripensamento di Laino il sindaco di San Fedele S ergio Lanfranconi «Mai avrei pensato- afferma Lanfranconi - di essere qui oggi a parlare di un fallimento che fino a qualche giorno fa era una certezza condivisa»

I dettagli su la Provincia in edicola giovedì 18 febbraio

© RIPRODUZIONE RISERVATA